La Vitiligine Si Può Curare. Non lo Sapevi? Ecco Come.

la vitiligine si può curareLa malattia nota come vitiligine affligge circa l’1% della popolazione mondiale, senza distinzione di razza o sesso, né di ceto sociale, né di zona di appartenenza.

È una malattia che si manifesta con la comparsa di macchie bianche sulla pelle e sulle mucose,

A causa della distruzione dei melanociti, le cellule che producono melanina, il pigmento che colora occhi, pelle e capelli.

Si può presentare in ogni zona del corpo ma più spesso colpisce mani, braccia e gambe, con evidenti disagi personali.

Pare che sia stata proprio la vitiligine, da cui era affetto il giovanissimo Michael Jackson, a spingere il re del pop a sbiancarsi la pelle, pur di nascondere le macchie bianche e rendere omogeneo il colore della sua pelle.

La verità non la sapremo mai. In ogni caso, è senz’altro un rimedio bizzarro e borderline, da non prendere in considerazione. Oggi la vitiligine si può curare, attraverso una serie di terapie.

Lo scopo delle terapie attualmente disponibili è la “ripigmentazione”, ovvero la produzione di cellule progenitrici del melanocita che risiedono all’interno del follicolo pilifero.

Combattere la vitiligine, di origine autoimmune, non è facile, cosa che purtroppo i pazienti lo sanno bene: una nuova speranza potrebbe venire da Londra, dove i ricercatori del King’s College hanno mostrato in uno studio sui ratti come la “piperina”.

La tanza chedà al pepe nero il suo tipico sapore speziato e pungente, possa stimolare la pigmentazione nella pelle dei soggetti affetti da questa malattia.

La “piperina”e i suoi derivati, secondo questa ricerca, sarebbero particolarmente efficaci se combinati con la fototerapia, il trattamento a base di raggi ultravioletti.
Certo, al momento i risultati migliori li si ottiene con i raggi UVB. Ma il futuro della ricerca potrebbe riservare interessanti sorprese.

La terapia chirurgica, fatta con trapianto di pelle del paziente o con epidermide coltivata in vitro, è una soluzione ancora limitata a casi specifici, ma che dimostra che la vitiligine si può curare.
In ogni caso, i risultati della ricerca condotta con la “piperina” sono incoraggianti. Del resto, curare la vitiligine non è solo un fatto estetico: chi è privo di melanina corre maggiori rischi di melanoma.

A sei settimane dall’applicazione di “piperina”, la pelle si è ripigmentata con bassi livelli di infiammazione. E l’effetto è potenziato se associato alla fototerapia. Quindi la vitiligine si può curare.

Inoltre, recentemente un gruppo di ricercatori della Loyola University di Chicago  ha pubblicato uno studio preclinico nella rivista.

Science Translational Medicine, dando conto di lavori recenti che hanno permesso di scoprire una proteina di choc termico (chiamata Hsp70i) che gioca un ruolo cruciale nella risposta  autoimmune che provoca la vitiligine.

E’ la forma indotta di un’altra proteina, l’Hsp70, che è prodotta unicamente in caso di stress cellulare.

Usando topi come modelli, i ricercatori hanno mostrato che la proteina Hsp70i scatena uno stato infiammatorio delle cellule dendritiche (cellule del sistema immunitario specializzate nella cattura di antìgeni) e che essa è necessaria per dar luogo alla depigmentazione.

La somministrazione della proteina mutante (HSP70i  Q435A) o del suo Dna potrebbe offrire «un possente trattamento» per la vitiligine, concludono i ricercatori. L’équipe ha intenzione di proseguire gli studi preclinici d’innocuità su dei modelli supplementari.

Sperano di poter passare all’impiego clinico dal momento in cui avranno ottenuto l’autorizzazione per lanciare uno studio di fase 1, e i relativi finanziamenti

La dottoressa Poole chiude con una frase beneaugurante: «Nei nostri modelli animali, la proteina HSP70i mutante si è dimostrata un rimarchevole interruttore (switch-off), che può aiutare ad evitare  la depigmentazione. Io spero che tali risultati potranno finalmente portare un sollievo ai pazienti.

Se tutto dovesse andare come promettono gli studi, allora fra qualche anno sarà possibile trovare una soluzione definitiva alla malattia e sarebbe totalmente confermato che la vitiligine si può curare.

Cura Della VitiligineNel frattempo, visto che la scienza si limita a delle cure provvisorie

Provate Miracolo Per La Vitiligine, e vedrete come rimarrete soddisfatti dai suoi risultati. Davvero non ci credete?

CLICCA QUI per rimanere sbalordito dalle testimonianze della guarigione, non te ne pentirai affatto! 🙂

 

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply